Hotel La Domenii
Sezione Residenziale
Progetti realizzati

Hotel La Domenii

Una caldaia a biomassa in grado di convertire gli scarti di produzione in combustibile

Tipologia di intervento: nuovo impianto di climatizzazione

Prodotti Tatano:caldaia a biomassa, modello BK 2310 E idonea per la combustione ottimale degli scarti di cereali.

 

Sotto il nome Lungu Domains Group troveremo un’associazione di aziende presenti in cinque settori di attività in continua crescita nella zona: agricoltura, viticoltura, frutticoltura, allevamenti e turismo.

L’hotel La Domenii si inserisce all’interno dell’omonima azienda agricola che si estende per 2000 ettari sulle colline di Iasi, interamente dedicate alla coltivazione agricola, dei vigneti e degli alberi dà frutto.

In seguito ad un investimento importante, l’hotel è stato costruito secondo i criteri della bioedilizia, puntando sulla sostenibilità ambientale e il rispetto per la natura e rendere il soggiorno degli ospiti davvero piacevole e rigenerante.

Con le sue 24 camere di cui 5 suite ed i servizi agli standard ****S, l’hotel La Domenii offre molte possibilità di relax: visite ai siti archeologici della zona, mini zoo con animali esotici e la fattoria di animali per i piccoli, la pesca nei laghetti dei Domini Lungu, degustazione di vini e visite nella cantina Hermeziu appartenente al gruppo.

Nel 2014, l’anno dell’inaugurazione i proprietari riconfermano la tecnologia Tatano, chiedendo anche in questa location una soluzione sostenibile e altamente tecnologica per il riscaldamento della struttura che li permetta di convertire gli scarti di produzione in combustibile.

 

Soluzione di progetto

In quest’ottica, con l’installazione della caldaia Kalorina BK2310 E, viene proposto un innovativo sistema termico studiato, progettato e sviluppato per l’utilizzo dei combustibili alternativi, nello specifico scarti agricoli: cippato di sarmenti di vite, tutoli e torsoli di mais, lolla di girasole e scarti di cereali, poiché scarti di produzione dell’azienda agricola che li permetterà di abbattere i costi energetici della struttura.

    • Superficie
      1200 mq
    • Modello caldaia
      BK 2310 E (N.1)
    • Potenza termica installata
      115 kW
    • Accumulo Inerziale
      N. 2 Puffer per una capacità di 2000L di acqua tecnica; bollitore bivalente L500
    • Tipologia di impianto
      Centralizzato, ad alta temperatura;
    • Combustibile
      Sarmenti di vite, tutoli e torsoli di mais, lolla di girasole, scarti di cereali, agri-pellets
    • Stoccaggio combustibile
      Silo di serie (450 L) e silo BK (245 L)
    • Risparmio annuo previsto:
      70% rispetto al combustibile fossile

Dettagli di progetto

La caldaia a biomassa Kalorina BK 2310 E, grazie alla sua tecnologia permette di utilizzare gli scarti di legno e di ottimizzare la combustione dei cereali, sfruttando al massimo il loro potere calorifico, garantendo tanto calore sano a basso costo. Abbinata a un bollitore bivalente da 500 L per la produzione di ACS e due accumuli inerziali da 1000 L ciascuno per l’accumulo di acqua tecnica, soddisfa le esigenze di riscaldamento dell’hotel, per una superficie totale di circa 1200 mq. L’intero impianto è gestito da una regolazione digitale che consente il controllo ed il monitoraggio continuo di tutto il sistema.