Monastero Tutti i Santi
Sezione Residenziale
Progetti realizzati

Monastero Tutti i Santi 

Un nuovo impianto efficiente a pellet per il monastero

Tipologia di intervento: nuovo impianto di riscaldamento

Installatore: l’impianto è stato realizzato dalla ditta installatrice SC Romstal SRL

Prodotti Tatano: caldaia a pelet, modello Kalorina K2210 E e Kalorina K2204 E

 

Esigenza del cliente:

Il monastero Tutti i Santi, situato all'uscita del villaggio Galeşu, comune Poarta Albă, fu alzato in memoria di migliaia di detenuti politici, di cui tanti sacerdoti e monaci, sterminati dalla prigione e dai lavori forzati al Canale Danubio – Mar Nero nel periodo 1950-1960, colpevoli agli occhi della dittatura comunista di aver amato la loro fede e la loro nazione.
Il monastero costruito in stile architettonico bizantino è un grande complesso costituito dalla chiesa con annessi, il convento, l’abbazia, la mensa del pellegrino e una serie di numerosi locali destinati ai più svariati servizi.
Grazie alle donazioni dei fedeli e al volontariato delle varie aziende in fase di esecuzione, i lavori sono stati eseguiti sotto la diretta supervisione della Reverenda Madre Eleonora Duna.
Nel 2016, la soluzione per il riscaldamento del monastero e di tutte le pertinenze è stata affidata a Tatano e ai suoi prodotti ad alta efficienza.
 

Soluzione di progetto

Trattandosi di un edificio vincolato dalla Sovrintendenza per i Beni Culturali, sono stati individuati con cura i locali idonei, con accesso dall'esterno, da destinare alle centrali termiche, dove sono state installate 2 caldaie a pellet modello Kalorina K2210 E della potenzialità di 116 kW ciascuna e una caldaia modello K2204 E di 46 kW, per una potenzialità complessiva di 278 kW.

    • Modello caldaia
      K 2210 E (n. 2) e K2204 E (n.1)
    • Potenza termica installata
      278 kW
    • Combustibili
      pellets di legna,agro-pellets, legna
    • Stoccaggio combustibile
      Sil- Max 800
    • Risparmio annuo
      50% rispetto ai combustibili fossili
    • Break-even point
      3 anni

Dettagli di progetto

Ciascuna delle due caldaie Kalorina K2210 E alimentate a pellet di girasole garantisce la produzione del calore e dell'acqua calda sanitaria per il convento, la chiesa e la mensa, mentre il riscaldamento dell’abbazia è stato affidato interamente alla caldaia Kalorina K2204 E, installata in una centrale termica separata.

I collegamenti tra le centrali termiche e varie utenze sono stati realizzati tramite tubazioni interrate coibentate per teleriscaldamento.

Il nuovo impianto consente ora alla struttura un notevole risparmio sui costi energetici, assicurando maggiore efficienza e affidabilità.