Falegnameria Rota Deferente
Sezione Residenziale
Progetti realizzati

Falegnameria Rota Deferente

Una caldaia a biomassa in grado di convertire gli scarti di produzione valorizzandoli in una risorsa

Tipologia di intervento:efficientamento energetico del comparto produttivo

Prodotti Tatano: Caldaia a biomassa, modello Kalorina K2308 E, predisposta con disco taglia bricchetti, personalizzazione “su misura” per rispondere alle esigenze del progetto.

 

Esigenza del cliente:

La storica falegnameria della famiglia Rota Deferente decide l’ammodernamento del proprio comparto produttivo a fronte di una necessità di riscaldamento centralizzato rapido ma allo stesso tempo sostenibile, in un’ottica di risparmio energetico grazie alla possibilità di utilizzare i propri sottoprodotti di produzione come combustibile.

Soluzione di progetto

A seguito di un’analisi energetica, è stata intrapresa la conversione della vecchia caldaia Hoval alimentata solo a legna da 80 kW, con una caldaia policombustibile a biomassa, modello Kalorina K 2308 E che fa fronte alle esigenze di riscaldamento dei vari reparti produttivi nonché degli uffici commerciali, per una superficie di 800 mq.

    • Modello caldaia
      Kalorina k 2308 E (n. 1)
    • Potenza termica installata
      93 kW
    • Potenza termica sostituita
      80 kW
    • Tipologia di impianto
      centralizzato, a bassa temperatura, con impianto a pavimento;
    • Accumulo inerziale
      2000 litri di acqua calda tecnica
    • Combustibili
      Pellet secondo EN 14961-2, Segatura e bricchetti di legna
    • Stoccaggio combustibile
      Silo di serie
    • Risparmio annuo
      75% rispetto al combustibile fossile

Dettagli di progetto

La caratteristica principale della caldaia Kalorina K2308 E è la notevole potenza combinata alla massima flessibilità nella scelta dei combustibili, che li permette di sfruttare sia le biomasse granulare, come il pellet, cippato o trucioli da scarto di lavorazione, ma anche i classici ciocchi di legna e le bricchette con caricamento manuale. Per rispondere all’esigenza del cliente e garantire un caricamento continuo e automatico delle bricchette di legno all’interno della camera di combustione, la caldaia è stata personalizzata “su misura” e predisposta con un disco taglia bricchette.

L’impianto a zone, con riscaldamento radiante a pavimento è gestito da una centralina bio-climatica.

La soluzione adottata assicura rendimenti elevati e il massimo comfort di tutti i locali della struttura.