Certificazione generatori a biomassa: qualità ambientale 5 stelle

Normative e opportunità caldaia a pellet 5 stelle Efficienza energetica Incentivi caldaia superbonus 110% Sostenibilità ambientale

Con il decreto 186 del 7 novembre 2017, il ministero dell’Ambiente ha stabilito i criteri con cui valutare la qualità ambientale degli impianti a biomasse, anche per quanto riguarda il rendimento, cioè l’abilità nel tramutare il potere calorifico in calore utile.

La classificazione introdotta dal decreto ministeriale consente di acquisire le certificazioni dei generatori a biomassa in base alla classe in cui rientrano. Sono previste 5 classi, per ognuna delle quali sono assegnate un relativo numero di stelle: dai generatori con 1 stella, con i livelli prestazionali più bassi, si può arrivare ai generatori termici con 5 stelle, in grado di offrire le prestazioni più alte in termini di rendimento e con i valori più bassi di emissioni inquinanti prodotte.

La certificazione ambientale dev’essere richiesta a un organismo accreditato dall’azienda costruttrice, che così può indicare il numero di stelle in cui rientrano impianti come stufe o caldaie a pellet.

Data pubblicazione: 29-06-2021
Autore: Rosalia Tatano
Certificazione generatori a biomassa: 5 stelle di qualità ambientale

Generatori di calore a biomasse: il riscaldamento ecosostenibile

Sempre più persone scelgono l’energia pulita dei generatori di calore a biomasse perché desiderano riscaldare la propria in modo ecosostenibile, utilizzando fonti di energia rinnovabili come le biomasse legnose. 

La certificazione dei generatori a biomassa consente di quantificare e garantire la sostenibilità ambientale di questi impianti, che fanno bene alla Natura perché non inquinano. Non solo: ne giovano anche le nostre tasche: la convenienza di legna e pellet rispetto ai combustibili fossili è legata non solo al costo più basso, ma anche alla facile reperibilità e alla possibilità di innescare buone pratiche di economia circolare. Le nuove normative e le politiche incentivanti premiano l’installazione di generatori certificati in classe 5 con 4 stelle ambientali o superiori. 

Decreto ambientale 186/2017: generatori di calore certificati

Il decreto ministeriale n. 186 del novembre 2017, che definisce i criteri da rispettare per il rilascio della certificazione ambientale, riguarda diverse tipologie di impianti a biomasse legnose:

Caldaie a pellet 5 stelle: emissioni e rendimenti

Focalizziamo la nostra attenzione sulla classe più alta, quella più ecologica. Quali limiti di emissioni e rendimenti deve rispettare una caldaia a pellet 5 stelle? Ecco i valori limite:

  • Particolato primario (PP): 10 mg/Nm³ (normal metro cubo, vale a dire le condizioni di un metro cubo a 0°C e pressione di 1 atmosfera).
  • Composti organici totali (COT): 5 mg/Nm³.
  • Ossidi di azoto (NOx): 120 mg/Nm³.
  • Monossido di carbonio (CO): 25 mg/Nm³;
  • Rendimento: 92%.

Caldaie a pellet 5 stelle: incentivi fiscali

I generatori di calore più ecosostenibili come le caldaie a pellet 5 stelle consentono di accedere a diverse tipologie di incentivi fiscali:

Stai pensando a una caldaia a pellet per il riscaldamento ecologico della tua casa? Dopo anni di ricerca e sviluppo, Tatano ha realizzato efficienti impianti di ultima generazione, frutto di avanzate tecnologie: scopri tutte le nostre caldaie a pellet in classe 5 stelle a basse emissioni, concepite per generare energia sostenibile nel rispetto dell’ambiente offrendo il massimo comfort per il riscaldamento della tua abitazione.

Caldaia a pellet 5 stelle