Collettore portastrumenti e accessori INAIL: kit per impianti termici

Elementi di impiantistica componenti impiantistica collettore portastrumenti Impianti di riscaldamento generatori di calore

Un elemento di impiantistica indispensabile e semplice da installare. Vediamo a cosa serve, da cosa è composto e quando è necessario installarlo.

Data pubblicazione: 15/12/2020 - 00:00 . Autore: Rosalia Tatano
Collettore portastrumenti e accessori INAIL: kit per impianti termici | Tatano Energie Rinnovabili

È uno strumento imprescindibile per redigere la pratica INAIL. Il collettore portastrumenti e accessori INAIL consente di assolvere all’obbligo previsto dalla legge di garantire precisi requisiti di sicurezza di determinati impianti:

Questi impianti termici devono assicurare la perfetta stabilità anche in caso di massima pressione e il collettore serve proprio a verificare che ciò accada, misurando e monitorando la temperatura e la pressione dell’impianto.

Cos’è il collettore portastrumenti e accessori INAIL?

Si tratta di un kit per impianti termicicompleto di dispositivi conformi alle specifiche applicative INAIL(Ex ISPESL), con tutto il necessario per rilevare le misure necessarie per portare a termine gli obblighi di legge.

Da cosa è composto il kit?

  • Termostato a immersione con ripristino manuale omologato INAIL.
  • Pressostato di sicurezza.
  • Pressostato di minima.
  • Termometro Ø 80 mm.
  • Manometro conforme INAIL.
  • Rubinetto manometro a tre vie.
  • Riccio ammortizzatore.
  • Pozzetto di controllo INAIL (Ex ISPESL), attacco 1/2”.
  • Pozzetto per valvola di intercettazione combustibile serie 541, attacco 1/2”.
  • Predisposizione attacco valvola di sicurezza serie 527.

I primi tre sono dispositivi di protezione, gli altri svolgono invece funzioni di controllo. Tutti sono a facilmente a portata di mano: il collettore è decisamente compatto, qualità che ne agevola l’installazione in spazi angusti. Ed è anche molto versatile perché il fluido termovettore può scorrere nel collettore da entrambi i lati.

Quando si usa il kit per le verifiche sugli impianti termici?

Il collettore portastrumenti e accessori INAIL viene utilizzato per effettuare la relativa pratica, obbligatoria per il controllo e la sicurezza di impianti con una potenza termica superiore a 35 kW.

Inoltre, il kit è necessario anche per generatori su cui si applica la legge che impone l’utilizzo di dispositivi di sicurezza, di protezione e di controllo montati entro 1 metro di sviluppo dall’impianto termico.

Come si installa il collettore portastrumenti e accessori INAIL?

La corretta procedura di installazione del collettore prevede che sia effettuata sulla tubazione di mandata. Dev’essere rispettata la posizione degli attacchi e si consiglia di installare il kit per impianti termici in verticale. Tuttavia è possibile anche in orizzontale purché siano osservate alcune indicazioni:

  • Il pozzetto dev’essere direzionato verso l’alto.
  • I componenti elettrici devono essere ruotati a 90°, tenendo il pressostato orientato verso il basso.
  • La valvola di sicurezza dev’essere rivolta verso il basso.
  • Il termometro con attacco superiore va sostituito con un termometro ad attacco radiale.
  • Il ricco ammortizzatore va sostituito con un attacco dritto.

Se ti interessa l’argomento, scopri altri approfondimenti sugli elementi di impiantistica degli impianti di riscaldamento.

Profile picture for user Rosalia Tatano
Autore dell'articolo: Rosalia Tatano
Ultima modifica: Mar, 15/12/2020 - 00:00