Economia circolare: cos’è e buone pratiche da adottare

Ambiente Economia Circolare Sostenibilità ambientale progettazione sostenibile energie rinnovabili

Nel percorso verso una maggiore sostenibilità ambientale, rivestono grande importanza le strategie economiche e sociali che mettono in discussione l’attuale sistema. L’economia circolare rientra in questo contesto e merita un approfondimento: scopriamo cos’è e quali buone pratiche possiamo adottare nel nostro piccolo.

Data pubblicazione: 12/10/2020 - 15:37 . Autore: Riccardo Vinci
Economia circolare: cos’è e buone pratiche da adottare | Tatano Energie Rinnovabili

Cos’è l’economia circolare?

L’economia circolare è un nuovo modello di crescita economica, che mette in discussione l’attuale modello lineare, rivelatosi insostenibile in un mondo globalizzato. Questo tipo di sistema è basato sulla circolarità, cioè sul concepire prodotti e cicli produttivi in grado di autorigenerarsi. Riutilizzo, recupero e rinnovabile sono le parole chiave fondamentali per comprendere il significato di questo modello economico.

Princìpi base dell’economia circolare

  1. Progettazione ecosostenibile. Per ogni prodotto, fin dalla sua creazione deve essere previsto come riutilizzarlo in un secondo momento, così da ritardarne lo smaltimento.
  2. Modularità e versatilità. Ogni prodotto dev’essere progettato in modo da renderlo adattabile a qualsiasi condizione d’uso.
  3. Energie rinnovabili. Dev’essere favorita la transizione verso le energie nate da fonti rinnovabili come i pannelli solari, abbandonando al più presto i combustibili fossili.
  4. Creazione di ecosistemi. È necessario adottare un nuovo approccio olistico, in grado di tenere in considerazione il sistema di produzione nella sua interezza.
  5. Recupero dei materiali.Dove possibile, non si devono usare le materie prime nella produzione, ma i materiali recuperati, riutilizzando ciò che viene scartato.

Economia circolare: buone pratiche

Per l’affermazione dell’economia circolare e l’adozione di politiche legate alla green economy, è sicuramente fondamentale il ruolo delle aziende e, in particolare, delle piccole e medie imprese. Ciò non toglie che ognuno di noi può adottare buone pratiche nella vita di tutti i giorni:

  • Acquistare prodotti nati secondo i princìpi dell’economia circolare, specie quelli creati con materiali riciclati.
  • Riciclare il più possibile, sia facendo la raccolta differenziata dei rifiuti che attraverso modalità di riciclo creativo.
  • Prediligere l’energia da fonti rinnovabili, scegliendo ad esempio una caldaia a biomassa per il riscaldamento domestico.
  • Utilizzare il più possibile gli oggetti e ripararli se necessario, evitando di gettarli quando sono ancora in perfette condizioni per seguire la moda.
  • Condividere un bene o un servizio. Un esempio per tutti: l’auto resta inutilizzata per il 92% della sua vita.

Impegnarsi per la sostenibilità ambientale non fa bene solo all’ambiente, ma anche al portafoglio: scopri come risparmiare sul riscaldamento con qualche semplice accorgimento.

Profile picture for user Riccardo Vinci
Autore dell'articolo: Riccardo Vinci
Ultima modifica: Mar, 06/10/2020 - 00:00