ITA | ENG | FRA | ROM | ESP | GRE |

Azienda Progetti realizzati Novedades Agricolas (Coltivazione a serra - Iasi, Romania - 2014)

Novedades Agricolas (Coltivazione a serra - Iasi, Romania, 2013/2014)

Novedades Agricolas (Lantec Industries) riconferma la tecnologia Tatano per la realizzazione
di una nuova serra ultramoderna e completamente automatizzata.
Una superficie di 30.000 mq sarà dedicata alla coltivazione idroponica di pomodori, di cui nel
dicembre 2013 vengono completati, in soltanto due mesi, i primi 10.000 mq mentre la
restante superficie nel 2014.
Utilizzando una tecnologia di ultima generazione, tutti i processi di lavorazione e funzionamento
della serra sono completamente automatizzati. Un controller climatico preleva e processa i dati
ricevuti dai sensori interni ed esterni dando comandi ad ogni impianto presente all'interno
(riscaldamento compresso). 

Come soluzione di riscaldamento, un impianto a biomassa completo dal deposito allo scarico
fumi sviluppato sulle specifiche esigenze del cliente - SC SEMCONSULT TOP SRL.
L'impianto è stato personalizzato e adattato per l'utilizzo dei combustibili alternativi*, nello specifico,
scarti agricoli: torsoli di mais, stocchi di mais, scarti di cereali e agro-pellets.

Al momento, due caldaie policombustibile, modello Kalorina K23200 EPA (2325 kW) assicurano
il fabbisogno della serra. I sistemi di estrazione a balestra (SCB02) che prelevano il combustibile
da un silo adiacente adibito allo stoccaggio garantiscono una completa autonomia di
esercizio dell'impianto. Le caldaie con un funzionamento completamente automatico e gestione
elettronica per ogni fase di combustione sono dotate di sistemi di pulizia pneumatica, estrattori
cenere, multiciclone depolveratore fumi a bordo macchina, impianto aspirazione fumi e controllo
della depressione nella camera di combustione, bruciatori a coclea con comandi per aria di
combustione primaria, secondaria, terziaria con regolazione tramite un rilevatore di frequenza
inverter, regolazione dell'ossigeno (O2): sonda Lambda riscaldata all'interno dello scarico fumi
con trasduttore di segnale di rilevazione  per garantire un elevato rendimento e un ridotto grado
di usura dell'impianto anche  con funzionamento modulante (modulazione scorrevole del
carico dal 30% al 100% della potenzialità utile).
Tramite il modulo di teleassistenza e telecontrollo inserito è possibile il monitoraggio e
assistenza remota attraverso il PC. Integrate ad un impianto di scambiatori a tubi d'acqua al
livello del suolo in serra, utilizzati anche come binari per i carrelli di raccolta, le caldaie
assicurano il fabbisogno di altri due circuiti di riscaldamento: circuito a termosifoni nella zona
uffici e a scambiatore a tubi d'acqua al livello del tetto nei 400 mq di vano tecnico. 

La centrale termica è munita di un PLC idoneo al collegamento attraverso BUS.
Ogni ambiente è provvisto della propria stazione di regolazione, che può essere integrata
attraverso Can-Bus nella regolazione delle caldaie. Cosi tutti i valori delle varie componenti
d'impianto sono disponibili e consentono una regolazione ottimale dell'intero impianto,
a secondo fabbisogno termico richiesto.


CARATTERISTICHE TECNICHE

Superficie:  30.000 m²

Modello caldaia:  K23200 EPA (n. 4)

Potenza termica installata: 9.300 kW (9,3 MW)

Tipologia impianto: Binari/scambiatori di calore a tubi d'acqua

Combustibili: Torsoli di mais, stocchi di mais, scarti di cereali, agro-pellets, chips di potature

Stoccaggio combustibile: Diretto

Volume stoccaggio: 224 m³

Estrazione/Trasporto combustibile: Estrazione a balestra (SCB02) 

Risparmio annuo: 70% rispetto ai combustibili fossili


*Combustibili alternativi
Combustibili con alto potere calorifico, polverosi, con elevata umidità, di scarsa qualità o
con alto contenuto di ceneri.

Umidità: (w) 8-60% - anche al carico parziale.