ITA | ENG | FRA | ROM | ESP | GRE |

CLASSE 5 Incentivi fiscali: Conto Termico

Incentivi fiscali: il Conto Termico
Cos'è e quali sono le novità 2016


Di cosa si tratta
E un incentivo per gli interventi di efficienza energetica e produzione di energia termica da
fonti rinnovabili introdotto nel 2012 e destinato a soggetti privati (anche tramite una ESCO)
e Pubblica Amministrazione.

_________________________________________________________________________

Come funziona
Contributo versato direttamente in conto corrente da parte del GSE, l'ente Gestore Servizi
Energetici, che attinge ad un fondo pari a 900 milioni annui (di cui 200 milioni per la PA).

_________________________________________________________________________

Quali sono gli interventi incentivabili?

1. Interventi di efficientamento enegetico nella PA
    • Efficientamento dell'involucro
    • Sostituzione di impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti a più alta efficienza

2. Interventi di incremento dell'efficienza energetica di impianti termici di piccole dimensioni
    • Sostituzione di impianti esistenti con generatori alimentati a fonti rinnovabili
    • Caldaie a biomassa, stufe e termocamini a biomassa
    • Pompe di calore e scaldacqua a pompa di calore
    • Sistemi ibridi a pompa di calore
    • Installazione di pannelli solari termici, anche abbinati a tecnologia “solar cooling” per
      la produzione di freddo.

_________________________________________________________________________

Di seguito le principali strutture che possono gestire il meccanismo degli incentivi:

•  Le ESCo (Energy Service Company) che  effettuano interventi finalizzati a migliorare
   l’efficienza energetica;
•  Il GSE è il soggetto responsabile dell’attuazione e gestione del sistema di incentivazione;
•  L’ENEA avrà il compito di supportare il GSE per la predisposizione dei contenuti tecnici,
   per il monitoraggio e le verifiche; 
•  L’AEEG che definisce le modalità con le quali le risorse erogate dagli incentivi trovano
   copertura a valere sul gettito delle componenti delle tariffe del gas naturale.

_________________________________________________________________________
 
Nuovo Conto Termico 2016 
Il Conto Termico 2.0, in vigore dal 31 maggio 2016, potenzia e semplifica il meccanismo
già esistente, introdotto nel 2012.

Le principali novità sono:
•  Il limite per l'erogazione dell'incentivo in una rata unica è innalzato da 600 a 5000 euro
   (per la PA l'importo può essere anche superiore);
•  I tempi di erogazione del contributo si riducono: entro 90 giorni dalla data di attivazione
   della scheda contratto con GSE;
•  Incentivi più alti;
•  Modulistica più semplice predisposta dal GSE.

Importante: l'incentivo del Conto Termico non è cumulabile con le detrazioni del 65% e 50%.

_________________________________________________________________________ 

Accesso agli incentivi
La richiesta degli incentivi può essere effettuata:
•  Direttamente da PA e privati entro 60 giorni dalla fine dei lavori;
•  Su prenotazione, da parte delle PA e delle ESCO che operano per loro conto,
   per gli interventi ancora da realizzare;

Per le richieste dirette va utilizzato l'applicativo Portaltermico, predisposto da GSE.

Per maggiori informazioni consultare il sito di GSE:
www.gse.it/ContoTermico